Stampi per pressofusione

\STAMPI PRESSOFUSIONE

Volendo analizzare il procedimento per la costruzione stampi per pressofusione alluminio indispensabile ricordare che lo stampo per pressofusione costituito da due parti:
- la parte fissa che ancorata alla piastra fissa della macchina;
- la parte mobile che invece ancorata alla parte mobile della macchina.

A volte sono necessari dei tasselli (carri laterali) per l'esecuzione di particolari figure del pezzo o in presenza di sottosquadri.
La costruzione stampi per pressofusione alluminio deve sempre prendere in considerazione i seguenti fattori: dimensione e forma, sollecitazioni meccaniche e termiche, raffreddamenti, caratteristiche della pressa.

La fase di progettazione stampi per pressofusione alluminio Vha inizio al ricevimento dell'ordine contestualmente ai disegni definitivi e al capitolato richieste da parte del cliente. Viene preparato un disegno di assieme CAD 2D come bozza che viene poi sottoposta al cliente per l'approvazione.

Al ricevimento del benestare da parte del cliente viene stilata la distinta base dei materiali da ordinare per la costruzione completa dello stampo. Contemporaneamente l'ufficio tecnico inoltra richiesta di approvazione al cliente nel caso in cui vi siano eventuali quote dubbiose o proposte di miglioramento.
Completate le procedure sopramenzionate ha inizio la preparazione della modellazione 3D di matrici, lame, tasselli e spine e contemporaneamente ci si occupa della spunta completa del disegno pezzo.
Nella progettazione stampi per pressofusione alluminio essenziale il ruolo dell'ufficio tecnico che si prende carico della messa in tavola di tutti i particolari 3D e della stesura completa dei disegni. Altro compito dell'ufficio tecnico la stesura di una distinta base dei normalizzati da ordinare e la modellazione 3D di eventuali elettrodi.